Campionato del Mondo 23-24 giugno Andorra

Giornata anomala la seconda del gp di Andorra con addirittura Toni Bou giù dal podio. E' Albert cabestany a vincere questa seconda giornata davanti a Fajardo e Raga Bou è quarto...
Per l'Italia Matteo Grattarola è decimo e Gianluca Tournour quattordicesimo.
Nalla Junior vince Dagnicourt davanti a Casakes e Sheppard, solo quinto Ferrer.
Matteo poli migliore dei nostri oggi termina decimo. Tredicesimo Luca Cotone e quindicesimo Giacomo Saleri.
Nella junior vittoria per Coquelin davanti a Cox e Lundevold. per i nostri ragazzi maglia azzurra Cabrini si riscatta e termina quarto, Pietro Petrangeli termina nono.
Nella femminile vittria scontata per Laia Sanz che oggi batte la Gamez e la Cook. per le nostre ragazze Sara Trentini è nona, decima Martina Balducchi e dodicesima Elisa Peretti. ieri le nostre portacolori hanno concluso in ottava. nona e tredicesima posizione.

CLASSIFICHE: MONDIALE - DETT - JUNIOR - DETT - YOUTH - DETT - FEMM - DETT
CLASSIFICA GENERALE DOPO ANDORRA: MONDIALE - JUNIOR - YOUTH - FEMMINILE

GARA-1 23 GIUGNO

Neanche a dirlo... ancora Toni Bou inarrivabile per gli altri.. vince anche la prima delle 2 giornate del GP di Andorra. Contiene il distacco Jeroni Fajardo e torna sul podio anche il giapponese Fujinami. Solo quarto Adam Raga. per quanto riguarda i nostri buona la prestazione di Matteo Grattarola nono e Gianluca Tournour tredicesimo.
Nella junior ancora vittoria per il francese Ferrer che chiude davanti allo spagnolo Casales e al connazionale Dagnicourt. Giacomo Saleri è ottavo, Matteo Poli undicesimo e Luca Cotone tredicesimo.
Nella Youth vince Lundevold davanti a Coquelin e Cox. Bellissima prestazione per Pietro Petrangeli che conquista un'ottimo quarto posto. Settomo Francesco Cabrini.

Prima prova valevole per il campionato femminile vinta dalla spagnola Laia Sanz davanti all'inglese Emma Bristow e alla spagnola Sandra Gomez.

CLASSIFICHE: MONDIALE - DETT - JUNIOR - DETT - YOUTH - DETT - FEMMINILE - DETT


 

dai team:

IL TEAM SPEA E MATTEO GRATTAROLA NEI TOP TEN DEL GP D’ANDORRA

L’ottima prestazione nella quinta prova del Trial World Championship riporta il pilota del Team Spea, Matteo Grattarola, tra i Top Ten del trial mondiale.

Sant Juilia de Loria (Andorra) 23-24 giugno 2012

Atteso dal Team Spea come occasione di riscatto dopo le sofferte giornate di gara del GP di Spagna, il quinto week end del Trial World Championship ha visto Matteo Grattarola tornare protagonista tra i big del trial mondiale.
La gara 1 del GP d‘Andorra è chiusa dal pilota del Team Spea con un promettente nono posto, buon auspicio per la giornata di domenica, che vede Grattarola consegnare il primo cartellino con sole trenta penalità che valgono al portacolori della Maglia Azzurra un ottimo sesto posto nella classifica provvisoria. La tensione agonistica per il pressing degli avversari disturba Grattarola che perde di precisione nelle traiettorie e abbatte alcune bandierine, rimediando gli immancabili fiaschi che a fine giornata lo faranno scivolare in decima posizione.
A due prove dal termine del campionato la classifica generale vede il pilota del Team Spea saldamente in decima posizione e con ancora un buon margine di miglioramento.

Allo start di Sant Julia anche il giovane Gianluca Tournour, portacolori del Team Spea alla sua prima stagione nella World Pro, dove sta maturando esperienze indispensabili per la sua crescita di pilota.
Presente ad Andorra anche Luca Cotone, pilota del Team Spea nella combattutissima Junior, dove in entrambe le giornate di gara conquista la tredicesima piazza segnando anche alcuni parziali di tutto rispetto.
Il prossimo appuntamento del FIM Trial World Championship è con il GP d’Italia, in calendario per l’otto Luglio a Santo Stefano D’Aveto (GE) per l’organizzazione del Moto Club Della Superba di Genova.

A.S. Team Spea


Beta Motor:
Il Campionato del Mondo Trial fa tappa a Sant Julià de Loria per il tradizionale appuntamento ad Andorra e Jeroni Fajardo, grazie a 2 accellenti secondi posti, si conferma al 2° posto nel Campionato del Mondo.

I piloti del Beta Trial Factory Team, dopo gli ottimi risultati ottenuti in Spagna, sono giunti ad Andorra intenzionati a confermare le loro precedenti prestazioni. Un caldo torrido e un pubblico appassionato hanno fatto da cornice a zone caratterizzate da grossi gradini, rese più difficili il secondo giorno grazie ad alcune modifiche operate dagli organizzatori.  In aggiunta questa gara si è disputata a circa 1600 metri di quota, rendendo più delicata la messa a punto delle moto. 

Nella prima giornata di gara un Jeroni molto motivato ha immediatamente fatto capire che avrebbe corso per un grande risultato. Chiuso al comando il primo giro, a causa di qualche sbavatura non è riuscito a mantenere la testa della classifica e si è dovuto accontentare del 2° posto finale.
Molto combattuta la seconda giornata di gara, con i primi 5 piloti vicinissimi e decisi a conquistare un posto sul podio. Jeroni ha saputo gestire con freddezza la situazione e grazie ad un eccellente secondo giro è riuscito nuovamente a conquistare il 2° posto finale.

Jeroni: “ in questi 2 giorni di gara sono sempre stato molto determinato e abbiamo sempre corso per vincere. Non ci siamo riusciti ma 2 secondi posti sono un ottimo risultato e ci permettono di confermare il secondo posto in classifica mondiale e di accumulare un piccolo vantaggio. Il team ha fatto un grande lavoro e la mia EVO 300 Factory ha funzionato alla perfezione anche in altura. Non vedo l’ora di correre in Italia.”.

James Dabill si è confermato ancora una volta ad alto livello ed è riuscito a portare la sua Beta EVO 300 al 6° posto in entrambe le giornate di gara. Questo gli permette di aumentare il vantaggio in classifica sul più diretto inseguitore, Jack Challoner 8° al sabato e solamente 11° la domenica. 

Ottime prestazioni dei piloti Beta nella classe Youth:
Sabato: 1° Sverre Lundevold, 3° Bradley Cox, 4° Pietrangeli, 5° De Caudemberg, 6° Myohanen e 7° Francesco Cabrini
Domenica: 2° Bradley Cox, 3° Sverre Lundevold, 4° Francesco Cabrini.

Eccellenti risultati anche nella classe Junior:
Sabato: 3° posto Benoit Dagnicour e 5° Jack Sheppard.
La Domenica entrambi i piloti sul podio con 1° posto per Benoit Dagnicour e 3° Jack Sheppard.

Ottimi risultati quindi in tutte le classi, a conferma di una superiore adattabilità della EVO 300 alle particolari condizioni di gara trovare ad Andorra, oltre alle eccellenti doti dei piloti Beta.


Maglia Azzurra Junior Trial - Bene ad Andorra

Di turno ad Andorra la Maglia Azzurra Trial, nella località di Santa Julia per la nona e decima prova di questo avvincente mondiale Trial 2012. Due belle giornate di sole hanno caratterizzato questo classico percorso pirenaico, disegnato come nel 2010 tutto attorno al parco divertimenti di Naturlandia posto a 1700 metri d'altitudine.
Ancora una volta protagonisti i nostri alfieri, si sono distinti in particolare nella categoria Youth 125, dove nelle due giornate l'esordiente Pietro Petrangeli (Miton Top Trial Team) e il più esperto Francesco Cabrini (Team 3D), si sono aggiudicati due importanti quarti posti a pochissime penalità dal podio, dimostrando una volta di più la loro consistenza nel campionato cadetto. Abbastanza bene, seppure non ha proprio agio sul particolare terreno Andorrano, anche i giovani Matteo Poli (Team Ossa X4) e Giacomo Saleri (Team Trial 3D) che terminano a ridosso dei migliori nelle due giornate di gara, raggiungendo rispettivamente l'undicesimo e decimo posto ed un ottavo e quindicesimo posto. Da segnalare anche la presenza di Luca Cotone che purtroppo non brilla nelle due giornate a causa di un infortunio ad un dito patito in allenamento ed a Matteo Grattarola che termina le due giornate al nono e decimo posto. Esordio stagionale anche per le ragazze che qui ad Andorra hanno affrontato le prime due manche del torneo mondiale 2012, presenti le tre ragazze italiane più in forma del nostro campionato, ovvero Sara Trentini (Miton Top Trial Team), Martina Balducchi (Scorpa Team) e Elisa Peretti (Team Spea) che nelle due giornate raccolgono piazzamenti significativi nelle prime quindici, illuminando le speranze future del nostrano trial in rosa.
Andrea Buschi - Direttore Tecnico Maglia Azzurra Junior Trial: "Che dire, nuovamente ai piedi dal podio e nuovamente a soffrire gli stessi problemi di ordine psicologico che affliggono i nostri migliori giovani, abbiamo dei ragazzi completi dal punto di vista tecnico e atletico, ma molto deboli dal punto di vista caratteriale; è certamente un male comune ad altri sport nazionali, non è certo una consolazione ma una realtà che disarma spesso la bontà del lavoro da noi proposto e dai ragazzi perfettamente eseguito; un esempio su tutti viene dal commento di Michaud collega Francese nell'elogiare la tecnica di Cabrini o ancora lo stesso Cabrini con il collega Petrangeli che dopo un primo giro da ottavo e nono posto sfoderano nel secondo una tenuta atletica eccezionale, registrando il primo e terzo score assoluto....quando tutti gli avversari compreso il vincitore registrano un notevole peggioramento. Ci rimangono ora tre prove di Mondiale ed il restante torneo continentale per invertire la rotta ed insegnare a questi ottimi ragazzi la giusta cattiveria agonistica"
Appuntamento a tutti i trialisti italiani per tifare i nostri al mondiale-europeo di Santo Stefano D'Aveto il prossimo 7-8 luglio.



 


 Condividi

Silvano Brambilla

 


 


 
Autorizzazioni - diritti d'autore.