TRIAL LE REGOLE:

eyes2.gif (2438 byte) Definizione di moto da Trial

eyes2.gif (2438 byte) Regolamento gare 2014




Il Trial, più che uno sport una filosofia di vita

Il pericolo non è il loro mestiere, almeno non per la velocità eccessiva. Moto strane quelle da Trial. Leggere, nervose, essenziali. Lo stretto indispensabile per inerpicarsi su tronchi, massi, cataste e poi scendere a precipizio, cadere, bloccarsi, rimanere in equilibrio, sospendersi nel vuoto d'un fiato trattenuto e poi imbizzarrirsi di nuovo, impennarsi, scattare in un palmo.
Sembrerebbe una metafora, invece è soltanto una gara di queste moto scarne come capre di montagna, condotte da giocoglieri d'altri tempi, capaci di restare immobili, come se nulla fosse, a cinque metri d'altezza, in bilico su uno sperone di roccia o sul fianco di un legnoper poi dare un colpo di gas e di reni, vincendo gravità e ostacolo.

Giorgio Bardaglio

 


 
 
 
 
 
 
    Condividi

 


 


 
  Autorizzazioni - CopyRight materiale pubblicato su questo sito